disinfezioni-colamartino

Disinfezione

Parlando di disinfezione si intende definire quell’insieme di operazioni dirette a neutralizzare microrganismi patogeni esistenti al di fuori dell’organismo umano, animale, ecc. ed a perseguirne la distruzione totale.
Il termine si riferisce a sostanze usate su oggetti.
Volendo dunque darne una definizione “la disinfezione è l’insieme delle misure atte a distruggere agenti patogeni di contaminazione in ambiente esterno, ovverosia siti su oggetti  inanimati”…
Obbiettivo della disinfezione è quello di interrompere lo sviluppo del “microbismo”, termine col quale indichiamo l’inquinamento dei locali a atmosfera confinata da parte degli elementi nocivi o parassiti: virus, muffe, schizomiceti, ecc…
Nell’ambiente esterno, per una serie di motivi inadatto alla vita dei microrganismi patogeni (es. carenza di alimenti utilizzabili, condizioni fisico-chimico-ambientali inadatte, ecc.) i suddetti microbi si ritrovano ed essere sottoposti all’azione dei  fattori naturali di disinfezione, rappresentati per lo più dall’azione battericida di alcune radiazioni dello spettro solare (raggi ultravioletti) e dalla concorrenza vitale esplicata dalla popolazione microbica resistente.
È evidente come nella lotta alle malattie infettive non ci si possa affidare ai soli processi di disinfezione naturale e che si debba anzi intervenire sugli agenti patogeni presenti nell’ambiente con i mezzi atti ad impedirne la trasmissione  (diretta o indiretta) ad organismi sani. Vi sono peraltro malattie infettive in cui la disinfezione  non assume valore fondamentale (es malattie il cui agente  eziologico si trasmette, di norma, mediante l’intervento di un insetto). Il parassita (o vettore che dir si voglia)  incamera il microrganismo per poi inocularlo in un animale sano (es. piroplasmosi, mixomatosi, ecc.): in questi casi la disinfezione, quale misura profilattica, trova il suo equivalente nella lotta contro i vettori, cioè nella disinfestazione.

Si vuole infine porre l’attenzione sulla disinfezione chimica che prevede la distribuzione di disinfettanti con attrezzature applicative a norme quali:

  • Gli aerosolizzatori: strumento preposto all’emissione di particelle di disinfettante o disinfestante.
  • Gli ultra Basso Volume (ULV): sistemi di disinfezione a bassa pressione.
  • I nebulizzatori: apparecchi che trasformano liquido in aerosol dalle gocce molto fini.
  • Gli atomizzatori: macchine muniti di un grande serbatoio collegato ad un distributore che finemente spruzza le sostanze necessarie alla disinfezione.
  • I microirroratori
  • Le irroratrici

Per informazioni sugli interventi di Disinfezione non esitate a contattarci >>